Fuori Settore – L’australiano Hansen migliora il record mondiale del beermile

Share on

Qual’è la gara più difficile dell’atletica leggera?
Quella che richiede più forza di volontà, dedizione, resistenza alla fatica e costanza negli allenamenti?
La maratona? O la 50 km di marcia? O forse le ultramarathon come le 100 km o le 24h di corsa?
No. Niente di tutto questo.
La specialità più estrema, e che indubbiamente annovera gli atleti più “allegri”, è senza ombra di dubbio il “beermile” e da ieri il mondo ha un nuovo campione di questa difficile disciplina.
Non si tratta di Barney Gumble, come molti potrebbero pensare, ma dell’australiano di Tasmania James “Jimbo” Hansen che a Launceston ha percorso i 1609 metri e 14 centimetri nel tempo di 4.56.25, scolandosi “alla goccia” quattro birre da 35 centilitri, una prima di ogni giro. 
Il “canguro etilista” ha strappato il record al californiano James “The Beast” Nielsen, che il 27 aprile del 2014 era diventato il primo uomo a scendere al di sotto del muro dei cinque minuti, correndo i quattro giri e spiccioli della gara in 4 minuti 57 secondi e un decimo.
Il beermile è una competizione che ha un “board” che ne detta le regole e registra i risultati (http://www.beermile.com)  e i suoi adepti sono atleti che non improvvisano la loro preparazione, curando anche l’aspetto tecnico. 
Secondo “The Beast” per esempio, che si allenava duramente anche prima di andare al lavoro utilizzando Coca-Cola, la birra va mantenuta a temperatura ambiente, in modo da consentire al momento dell’apertura la maggiore fuoriuscita possibile di anidride carbonica, sostanza che secondo l’americano causerebbe molti più problemi dell’alcool per il buon esito della prova.
Vi sono altre specialità alcoliche regolamentate oltre a questa che è la distanza regina del mezzofondo per gli anglosassoni. La più appassionante sembra quella dei 3000 siepi vodka: si tratta di correre un normale 3000 siepi, passaggio alla riviera compreso, bevendo nel frattempo sette bicchieri di vodka liscia, uno per ogni passaggio alla linea del traguardo. Il miglior risultato conosciuto a oggi è di 12.04.0.

Share on

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: