“On your marks!” – 11 aprile 2015. I risultati del meeting di Copparo.

Share on

La quarantesima edizione del Metting di Primavera di Copparo ha inaugurato la stagione outdoor 2015 con una serie di risultati di tutto rispetto arrivati per lo più dalle gare maschili.
Luca Valbonesi
Come da tradizione del meeting copparese nel programma erano previste diverse gare sulle cosiddette distanze non olimpiche.
Dominio indiscusso nella velocità per Luca Valbonesi che ha realizzato la doppietta 150/300 metri mantenendosi in entrambe le distanze poco al di sopra  dei suoi personal best.
Mateus Maldina
Sui 150m l’imolese ha fermato i cronometri sul tempo di 16.19 centesimi (due al di sopra del suo miglior tempo del 2014), dietro di lui Simone Pettenati (Fratellanza), azzurro ai mondiali juniores dello scorso anno, che ha chiuso in 16.45 e l’atleta di casa Leonardo Marangoni che ha messo a segno il personale in 16.57. Sulla distanza doppia il ventiduenne della Sacmi Imola ha impiegato 34.39 secondi (sette centesimi al di sopra del tempo dello scorso anno) per lasciarsi alle spalle il virtussino Davide Casacci (35.59) e il copparese Marangoni, miglioratosi anche in questa distanza con 35.91.
Trittico imolese sul podio e nuovo PB per tutti e tre sui 1000 metri: la vittoria è andata a Simone Bernardi che in 2.31.44  ha regolato sul traguardo  metri Federico Mengozzi (2.33.13) e Yassir Kanziz (2.34.67).
Sui 3000 metri l’Allievo Natan Lodi lima quasi 8 secondi al tempo che lo scorso anno lo ha visto ventesimo ai tricolori di Rieti e porta il suo limite sulla distanza a 9.03.46.
Ronaldo Wickremasinghe
Nel lungo Federico Xella rimane lontano dalle sue migliori misure, ma sale comunque sul gradino più alto del podio con un balzo di 6.80 metri. La vittoria fra i cadetti va al ragazzo di casa, Mattia Francesco Boscani, che atterra a un centimetro dai sei metri.
E’ dal getto del peso che arrivano i due miglioramenti più consistenti. Tra gli assoluti la vittoria va al non ancora sedicenne Mateus Maldina (Atl. Blizzard) che scaglia l’attrezzo da 7.260 kg a 13.42 metri. Circa 40 centimetri al di sotto del miglior lancio del 2014…ma lo scorso anno il bolognese di Calderara era Cadetto e utilizzava la boccia da 4 kg!
Fra gli under 15 l’oro va a Ronaldo Wickremasinghe, bolognese lato Virtus, che manda il giudice a mettere il picchetto a 16.31 metri dalla pedana, oltre tre metri più lontano del suo miglior lancio del 2014, una prestazione che lo scorso anno lo avrebbe proiettato al secondo posto delle liste nazionali di categoria.
Fra le donne Elisa Laffi (Cus Bo) corre i 150 netri in 19.58, Anna Berneschi (Fratellanza) i 300 metri in 41.82. Nelle categorie giovanili da segnalare la vittoria del lungo cadette da parte di Carlotta Faccini (C.A. Copparo) che ha vinto con 4.92m.
Questo il link per visualizzare i risultati completi.
Memorial Tezzon – Copparo 11 aprile 2015

Share on

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: