“On your marks!” – La seconda giornata dei CdS Allievi

La seconda giornata dei Societari Allievi conferma il trend del sabato e fin dalla prima gara fa riscrivere le graduatorie stagionali delle varie specialità.
I medagliati del martello ritoccano tutti e tre il proprio precedente personale: la vittoria va a Giovanni Montini (Imola) che con il 54.26m dell’ultimo turno entra nella top ten stagionale nazionale, dietro di lui Filippo Manuzzi (Endas Cesena) aggiunge undici  centimetri e arriva a 51.04m. Il bronzo di Nicola Cipolli a 47.79m (Fratellanza) è frutto di un miglioramento di oltre sei metri.
Yassir Kanziz
La stessa situazione si ripete per i 200 maschili dove Andrei Zlatan fissa la quinta prestazione nazionale 2015 a 22.01 e ha nella sua scia Davide Bernabei (Sacmi Imola), che migliora in un colpo solo di quasi un secondo e arriva a 22.61, e il velocista modenese Matteo Ansaloni che scende di 34 centesimi e mette a referto 23.09.
Fra le ragazze il livello della competizione è talmente alto che a Eleonora Iori (Fratellanza) non basta lo stagionale di 26.05 per salire sul podio dove sono tre atlete al primo anno di categoria a ricevere le medaglie. La parmigiana Desola Oki è la prima a salirvi grazie al suo nuovo pb di 25.11, Daria Sinatra (Interflumina) scende a 25.44 e precede Zaynab Dosso che sigla un 25.73 piuttosto lontano dal suo personale ottenuto a gennaio al coperto.
Nel doppio giro di pista Yassir Kanziz (Sacmi Imola) fa il bis dopo i 1500 del sabato ed è l’unico a scendere al di sotto dei due minuti, mentre sui 3000 al virtussino Natan Lodi basta correre in 9.11.43 per aggiudicarsi la gara.
Sui “quattroacca” Matteo Bergamaschi si migliora fino a 57.23 e lascia che sia il fotofinish a decidere che l’argento vada a Samuele Nicosia (Self Reggio) su Michele Brini (Sacmi) visto che entrambi chiudono la prima serie in 57.41.
Due centimetri sotto il personale il 6.71m con cui Luca Gobbato (Fratellanza) chiude al primo turno la pratica lungo uomini, due centimetri al di sopra  del personale  “l’ultimo timbro” della cesenate in maglia Self  Emma Perazzini nella gara femminile (5.44m).
Nel disco la lughese Daria Soglia non ha troppi pensieri e passsa da 36.90 a 37.56, mentre nel giavellotto Giulia Lodi (Cus Bologna) si migliora di 2.11m rispetto allo scorso anno e arriva a 42.75m.
Per quanto riguarda le classifiche per club i parziali di questa prima fase vedono al comando fra gli Allievi i ragazzi della Sacmi Imola con 12251 punti davanti a Cus Parma (11414) e Virtus Bologna (11209). Fra le donne il Cus Parma (13074) stacca di 500 punti la Self Reggio (12561) e di 600 la Fratellanza Modena (12151).
L’appuntamento ora è per settembre con la seconda prova che stabilirà definitivamente la griglia dei clubs ammessi alle varie finali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: