Modena, Campionati Regionali Junior/Promesse e fase 2 dei CdS Alievi. Seconda giornata

La seconda giornata di gare sotto la Ghirlandina replica il copione del sabato con pochissime variazioni sul tema: qualche buon risultato in più e diversi atleti di meno rispetto alle già scarse presenze del giorno precedente.
Giovanni Mastrippolito
Allievi –   Jamie Steve Abe (Cus Parma) torna in pista dopo aver saltato il turno di ieri e in 22″ tondi tondi (nove centesimi al di sopra del pb) si aggiudica i 200 metri davanti a Zlatan (Atl. Reggio) che ferma il cronometro sul tempo di 22.33. Per la cronaca i due diciassettenni sono stati più veloci anche dei “fratelli maggiori” Juniores e Promesse.
1.59.03 sugli 800m per Roberto Boni che fa il bis di vittorie a spese del parmigiano Filippo Robuschi che arriva al traguardo dopo 1.59.49.
Alla sua terza prova sulla distanza Riccardo Gaddoni (Sacmi Imola) toglie 15 secondi al personale sui 3000m e vince in 9.13.22.
Giovanni Mastrippolito (Virtus Bologna) fila come un Frecciarossa sui 400 ostacoli e toglie in un colpo solo più di un secondo al personale: 54.72 il tempo con cui vince la gara e si proietta al quinto posto delle graduatorie nazionali 2015.
Andrea Dallavalle sale fino a 2.00m per vincere il salto in alto, solo un centimetro al di sotto del personale siglato la settimana scorsa. Si migliora di tre centimetri invece Filippo Bini (C.A. Copparo) che supera 1.94m alla terza prova.
Calogero Marco Volo (Cus Parma) fa un altro passo verso il muro dei 15m e si aggiudica il getto del peso con il nuovo personale di 14.94m.
Nei 5km di marcia Michele Minto si migliora di poco meno di 40 secondi e in 23.34.77 strappa a Elia Maccari (Sintofarm) la vittoria e il primato nelle graduatorie regionali stagionali.
Maite Vannucci
Allieve – Desola Oki corre per l’ennesima volta i 200m intorno ai 25″, ma l’ottima prestazione della parmigiana non basta per scalzare dal gradino più alto del podio la scatenata Zaynab Dosso (Corradini) che è andata sui blocchi a Modena in questo fine settimana. L’ivoriana di Rubiera vola sulla pista azzurra e chiude in 24.62, a soli tre centesimi dal personale.
Le esigenze societarie portano Elisa Maria Di Lazzaro (Cus Parma) alla partenza dei 400 ostacoli. La specialista delle barriere alte non si risparmia e, alla sua quarta gara su questa distanza, mette a segno un 1.04.21 che la proietta nella top ten nazionale 2015.
Nel disco Daria Soglia continua a dominare incontrastata sul panorama regionale della specialità, questa volta con un miglior lancio di 36.94, mentre Maite Vannucci (Cus Bologna) vince il giavellotto con 40.27 davanti alla reggiana Ilaria Grassi (Self Montanari) che si migliora fino ad arrivare a 35.51m
Juniores Maschi – Xilo (Virtus Bologna) dopo aver disintergrato il personale sui 400m da una ritoccata anche a quello della mezza distanza portandolo a 22.54. In seconda posizione c’è un nome da tenere d’occhio per il futuro: Mark Emeka Obi Kalu. Il nigeriano della Fratellanza ha soltanto tre altre gare all’attivo e nel giro di un anno è passato da 23.41 al 22.60 di ieri. Da rivedere nel 2016.
L’oro degli 800m è appannaggio di Federico Mengozzi (Sacmi) che in 1.55.37 precede l’uomo di casa, Lorenzo Lamazzi, che termina in 1.56.08.
Gabriele Natali
Sgambata facile facile per Simone Bernardi che vince i 3000m in 8.50.71 con trenta secondi di vantaggio sul migliore degli avversari.
Il nuovo Campione Regionale del giro di pista con barriere è Filippo Amaretti (Edera Forlì) con il nuovo primato personale di 56.33. Dietro di lui i favoriti della vigilia Davide Cellario (Atl. Reggio, 56.64) e Luca Bedocchi (Pontevecchio Bologna) che chiude in 57.53, lontanissimo dal personale di 55.80.
Gran spallata di Gabriele Natali (Atl. Ravenna) che, a quattro giorni di distanza dal 15.33 fatto registrare a Faenza al “Fantinelli”, si migliora ancora fino al sesto lancio atterrato a 16.25m.
Quarto delle liste nazionali 2015 e terzo juniores di tutti i tempi in Emilia-Romagna con l’attrezzo da 6 kg.
Juniores Femmine – Germini e Boateng si scambiano i posti sul podio rispetto ai 100 del giorno precedente correndo in 25.20 e 25.37. A chiudere il podio Alice Bizzarri (Cus Ferrara) in 26.19.
Quarto tentativo sul doppio giro per la quattrocentista dell’Atletica Reggio Elena Benevelli.
2.15.39 il tempo che le ha dato la vittoria e, azzardiamo, qualche dubbio sul fatto che la partenza delle sue gare l’anno prossimo avvenga dai blocchi o meno.
La riminese Federica Giovanardi rimane due centimetri al di sotto del personale e vince il lungo con 5.40m.
Sara Ziliani
A Sara Ziliani (Cinque Cerchi) va l’oscar per l’accoppiata di titoli regionali più “strana” del 2015: dopo i 400m della prima giornata, la domenica scala il podio del disco con un lancio di 32.97m. Accostamento particolare anche per una multiplista.
Rientro con vittoria per Sara Corradin (Fratellanza Modena). La sfortunatissima giavellottista, alla sua prima gara doppo una lunghissima serie di infortuni, trova la traiettoria giusta subito al primo lancio che atterra a 38.99 e le permette di lasciarsi alle spalle la portacolori dell’Atletica 85 Faenza Giulia Paolini che si ferma a 38.86m.
Promesse Maschi – Davide Casacci (Virtus) è il più veloce duecentista under 23 in 22.36.
Sara Corradin
Tre soli iscritti sugli 800m e gara più che tattica (passaggio soporifero ai 400 in 1.01). Vittoria per Francesco Conti (Sacmi) che si impone in 1.58.47 su Damiano Guerrieri (Corradini Rubiera).
400 ostacoli a Gionata Zenobi (Cus Parma) in 55.48.
Promesse Femmine – Gli 800m vinti da Flavia Aleotti (Francesco Francia) in 2.16.41 sono uno dei pochi risultati di rilievo di questa categoria nella seconda giornata. Per la bolognese si tratta del secondo miglior tempo in carriera dopo il 2.12.85 ottenuto nel 2011.
Nel lancio del disco il duello fra Virginia Braghieri e Princess Irabor (Self Montanari) si risolve a favore della piacentina che al terzo turno arriva a 38.40m contro il 37.23 della reggiana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: