“On your marks!” – Indoor. Il sammarinese Mosconi è “il più alto” del Veneto

Matteo Mosconi aveva già dimostrato di essere in forma la settimana scorsa sulla pedana di Modena portando il personale al coperto a quota 2.04m. Sabato scorso a Padova ci ha tenuto a ribadire il concetto eguagliando il pb fresco di stampa e indossando la maglia di campione regionale veneto.
Il sammarinese, dal 2014 in forza alla Biotekna Marcon, ha iniziato con il piede giusto questa nuova stagione e, grazie a queste due prove di efficienza e al 2.06m fallito per un soffio nella gara emiliana, ha ottenuto un’iniezione di fiducia con cui puntare decisamente a superare il 2.09m che ha messo a referto per tre volte nella scorsa stagione outdoor.
“Sono soddisfatto di queste due gare ma adesso devo incrementare la misura – ha commentato il venticinquenne del Titano – Ora dovrei partecipare a tre o quattro meeting per ottenere il minimo per gli Assoluti (2.10m, NdR) in programma a inizio marzo.” 
Matteo Mosconi
“Per la stagione all’aperto oltre ai meeting in Italia dovrei partecipare ai Giochi dei Piccoli Stati che si terranno a Malta e forse ad una manifestazione in Albania. Sto lavorando davvero molto bene con Giulio Ciotti, il tecnico federale. Lo scorso anno ho fatto dei grandi progressi ma di media sono stato stabile intorno a 2.06/2.07, in questa stagione dovrò cercare di raggiungere dei picchi di prestazione. L’obiettivo del 2016 è salire a 2.15m, ma in futuro nel mirino ci sono almeno i 2.20m.”
Domenica invece, sull’anello di Ancona, è stato il giovanissimo velocista Alessandro Gasperoni a regalare un’ennesima soddisfazione all’atletica della Repubblica. Lo juniores dell’Olimpus si è piazzato al quinto posto correndo il giro di pista in 22.80 a soli otto centesimi dal podio, ha polverizzato il suo primato all’aperto di 23.09 ottenuto due anni fa e, soprattutto, ha ottenuto il pass per i tricolori di categoria in sala.
Questi ultimi due risultati hanno soltanto potuto migliorare il clima di generale soddisfazione per la salute dell’atletica sammarinese che si è respirato durante la cerimonia di premiazione della federatletica biancazzurra. 
Il Presidente Marco Guidi è stato piuttosto impegnato nel distribuire onorificienze: in primis ai medagliati dell’edizione 2015 dei  Giochi dei Piccoli Stati, gli altisti Rossi e Mosconi (argento e bronzo) e il giovane Ercolani Volta (secondo nei 400 ostacoli). Poi è stato il turno dei vincitori dei Campionati Nazionali di Corsa su Strada Matteo Felici e Maria Teresa Giardi e dei Presidenti di Olimpus (Simona De Luigi) e G.P.A. (Carlo Tasini) che hanno tagliato il traguardo dei 20 e 15 anni di guida dei rispettivi club.
Nella stessa serata sono state consegnate le medaglie di bronzo ai componenti della 4X100 dei Giochi 2013 (Bucci, Righi, Gorrieri e Molinari) dovute alla squalifica del quartetto cipriota che abbiamo già raccontato qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: