“On your marks!” – La Fratellanza d’argento a Vigevano e le altre gare del week end

Se mai avessimo pensato che fosse una buona idea quella di inserire a inizio stagione un’ennesima kermesse dedicata alle staffette, la gara svoltasi nel fine settimana a Vigevano ci avrebbe definitivamente portato al ravvedimento.
Stefano Iuliano
La denominazione ufficiale della manifestazione è Challenge Nazionale Assoluto di Staffette, ma per scorrere i risultati bastano pochi secondi e ancora meno ne servono per rendersi conto che quello andato in scena al “Dante Merlo” è poco più (o poco meno, a seconda dei punti di vista) di un campionato regionale lombardo con la partecipazione di qualche squadra dalle zone limitrofe. 
Come dicono i “ggiovani”: L’anno prossimo…anche no. Almeno speriamo.
Unico accadimento di rilievo proveniente dalla provincia pavese è il risultato della staffetta veloce della Fratellanza (Ansaloni-Fornasari-Pettenati-Obi Kalu) che in 41.30 incassa secondo posto e pass per gli Assoluti di Rieti di fine giugno. 
Grandi notizie anche dai giavellottisti modenesi impegnati a Rovereto. A Stefano Iuliano evidentemente la primavera fa bene: infila un eccezionale 53.55m che lo mette al terzo posto nella gara vinta da Norbert Bonvecchio e che soprattutto significa un progresso di sei metri e mezzo rispetto al suo pb di 47.04 ottenuto agli invernali. Personale anche per Andrea Chiossi che chiude settimo con 43.07. 
La gara femminile è appannaggio della loro compagna di squadra Sara Corradin con 40.26, ma in questo caso a far sorridere coach Casarini non è tanto la vittoria, quanto il ritorno della forte lanciatrice reggiana oltre il muro dei 40 metri  e il fatto che ora sembra pienamente recuperata dopo una lunghissima serie di infortuni che hanno anche messo a rischio la sua carriera. 
La formula “Open” dei CdS di Prove Multiple e la concomitante assegnazione dei titoli regionali di Emilia-Romagna e Toscana hanno garantito una foltissima partecipazione all’appuntamento organizzato dalla Cinque Cerchi Piacenza. A mettersi in luce sono stati soprattutto i polivalenti di oltre Appennino, fra i nostri i migliori sono stati il bolognese Alessandro Meliconi (Pontevecchio) vincitore fra gli juniores con 6025 punti, Lucia Quaglieri (Modena Atletica) prima classificata dell’Eptathlon con 4998 e la junior Maite Vannucci (Cus Bologna), terza assoluta e prima di categoria con 4165.
Maite Vannucci
Il fine settimana imolese era votato alla fase provinciale dei CdS Cadetti e non sono mancate alcune prestazioni interessanti. 
I 300 metri sono la distanza di Riccardo Dall’Olio (Sacmi Imola) che piazza 38.1 sul piano e 43.6 fra le barriere e vince in entrambi i casi per distacco.
Nell’alto Federico Belinelli, un classe 2002 della Pontevecchio Bologna, supera quota 1.68m e sale senza rischi sul gradino più alto del podio. Il lungo va all’imolese Lucas Herbert Alves con 5.74m. Lanci “non prvenuti”.
Laura Elena Rami (Cus Bologna) sigla un 42.1 che la porta a condividere la vetta delle graduatorie regionali stagionali dei 300m con la rubierese Alessia Baldini
Lo scorso anno 11.9 garantiva un posto ai bordi della top ten nazionale degli 80 ostacoli. Il fatto che Margherita Guerra (Cus Bologna) sia già così veloce a metà aprile fa ben sperare per il resto della stagione. Da non perdere di vista anche Emma Pieri (Francesco Francia), ieri d’argento in 12.3.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: