“On your marks!” – Sacmi e Fratellanza si aggiudicano i CdS Cadetti 2016

Sono Sacmi Imola e Fratellanza i club vincitori dei societari under 16 dell’Emilia-Romagna che si sono conclusi oggi sula pista di Modena. 
Le classifiche di società hanno visto la netta affermazione delle ragazze di casa che con 394.5 punti hanno sconfitto la concorrenza di Self Montanari Reggio e Atletica Piacenza, mentre nella gara maschile sono stati soltanto otto i punti che hanno regalato il primato agli imolesi davanti alla compagine di casa e al team della Self.

Giacomo Castellet
Ma i risultati delle squadre sono fatti dalle prestazioni ottenute dai singoli che in molti casi sono andate a movimentare i piani alti delle graduatorie italiane di categoria. Di seguito una breve carrellata delle migliori.

Velocità e Ostacoli CadettiStraordinario il testa a testa degli 80 metri fra Tommaso Boiardi (Atl. Piacenza) e Giacomo Castellett (Edera Forlì) risoltosi a favore dell’emiliano per un solo centesimo (9.41). Più semplice la vittoria sui 300 piani di Riccardo Dall’Olio (Sacmi), oggi con le ali ai piedi. L’imolese che ha portato il personale a 37.20 (dal 37.6 manuale precedente) ha preceduto per quasi mezzo secondo il reggiano Simone Terenziani (Self), anche lui autore di un notevole miglioramento passando da 38.4 a 37.68. 
Nei 100hs 14.46 per il classe 2002 Francesco Cavina (Atl. Ravenna) che ha staccato di quattro centesimi il leader delle graduatorie regionali Martino Filippone (Sacmi), mentre sui 300 ostacoli a Dall’Olio è bastato correre in 43.41, tempo non impegnativo per lui, per chiudere la pratica.

Mezzofondo e Marcia CadettiIl ferrarese Simone Massarenti vola sul chilometro nella pista modenese e disintegra il personale migliorandosi di oltre sei secondi. 2.38.81 il tempo con cui si inserisce al terzo posto delle graduatorie nazionali stagionali davanti al reggiano Jacopo Curti che ha siglato un ottimo 2.39.87. Il mezzofondista della Self si è preso la sua rivincita sulla distanza doppia dove ha siglato il suo primo risultato cronometrico al di sotto dei sei minuti. 5.59.42 il tempo che lo pone in seconda posizione del ranking 2016. 
Salti Cadetti Filippo Pavani (Atl Bondeno) si è fermato a 1.76m, misura sufficiente per aggiudicarsi il salto in

Patrick Girotti

alto per distacco. Enrico Vena (Rimini Nord) ha aggiunto dodici centimetri al pb e il suo 6.31m lo mette ora al quarto posto in coabitazione con il pugliese Lattanzio delle graduatorie, alle spalle del piacentino Boiardi (pb di 6.40m) che non ha trovato la sua giornata migliore sulla pedana modenese.

Straordinario il miglioramento di Patrick Girotti (Castelfranco Emilia) nel triplo. Si supera di 59 centimetri e balza in testa alle liste stagionali con 13.19m.
Lanci Cadetti  Simon Zeudjio Tchiofo (FMI Parma Sprint) conferma di essere uno dei più promettenti lanciatori della categoria a livello nazionale e fa doppietta vincendo il peso con 15.32m e il disco con il nuovo personale di 41.89m. Resta il rammarico di quello che sarebbe probabilmente stato il miglior lancio della serie, annullato per un’ingenuità: l’uscita dalla pedana prima dell’atterraggio dell’attrezzo. Vola lontanissimo anche il giavellotto di Matteo Zigni (Atl. Castelnuovo Monti) che supera ancora una volta la fettuccia dei 50 metri e porta il proprio record a 50.23m.
Velocità e Ostacoli CadetteGiulia Guarriello (Sintofarm) è la mattatrice del settore con una doppia straordinaria prestazione: sabato entra nella top ten di tutti i tempi degli 80 ostacoli correndo in 11.63, oggi fa 10.19 sugli 80 piani. In entrambi i casi alla sua destra sul podio è andata Margherita Guerra, promettentissima atleta del Cus Bologna al primo anno di categoria. Vittoria a suon di primato sui 300 piani per Alessia Baldini che passa da 42.1 a 41.34. Buon sangue non mente.
Giulia Guarriello
Mezzofondo e Marcia Cadette –  Si migliorano sia Francesca Vercalli (Atl. Reggio) vincitrice dei 1000 metri sia Francesca Badiali (Fratellanza) sui 2000 metri, quest’ultima di circa quindici secondi.
Maria Camilla Carta (Coop Nordest) fa – 4 secondi sui 1200.
Salti Cadette Grandissimo miglioramento per Daisy Karpaty (Sacmi Imola) che cresce di 17 centimetri e con 1.52m si mette alle spalle la capofila della graduatoria regionale 2016 Maria Piccioni (Riccione Sessantadue) che ieri ha messo l’ultimo pallino a 1.49m.
Nel lungo mancava la leader regionale Camilla Pizzetti (Coop Nordest) che con 5.38m detiene saldamente il comando. Vittoria per la lughese Matilde Gasperoni che infila 5.11m al primo tentativo e poi litiga con la pedana. Elena Rosalba Molaschi (Corradini Rubiera) cerca per tutta la gara di scalzarla dal primo posto, ma rimane dietro di soli due centimetri.
Lanci CadetteIl martello è stata la competizione più interessante sia dal punto di vista tecnico sia da quello delle emozioni, con le prime tre che hanno messo a segno prestazioni da top ten nazionale. La gara è rimasta in una situazione di sostanziale equilibrio fino all’ ultimo turno con Laura Casadei (Riccione Sessantadue), Camilla Anselmi (Cinque cerchi Piacenza) e Giada Ceccarelli (Endas Cesena) divise da poche decine di centimetri. Al sesto passaggio in pedana la riccionese ha torvato l’accelerazione giusta piazzando un gran lancio di 48.07m che migliora di più di sei metri il suo personale dello scorso anno. Olivia Maltoni (Atl. 75 Cattolica) stacca tutte di oltre sei metri nel giavellotto con una best performance di 35.28m, mentre Samanta Zavatti (Rimini Nord) mette una spallata da 10.50 nel peso che chiude i conti già al primo turno.
Il lancio vincente di Laura Casadei
La palla passa ora al selezionatore della squadra regionale Alessandro Casarini che, probabilmente già nella giornata di oggi, comunicherà i nomi di coloro che faranno parte della squadra dell’Emilia-Romagna che parteciperà al Trofeo Pratizzoli domenica prossima a Fidenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: