Technoshow al Van Damme. Meglio l’uomo o la macchina? (Video)

Share on

memorial-van-damme-2016-arrivo

Le sfide impossibili, quelle che ambivano a scoprire quali fossero i limiti dell’uomo mettendolo in competizione con animali o macchine, hanno una lunga storia alle loro spalle. Cavalli, treni, perfino struzzi e jet militari sono stati protagonisti di gare estemporanee, ma a quanto abbiamo potuto appurare con una piccola ricerca quello di ieri a Bruxelles è stato il primo testa a testa  fra un uomo e un auto solare.
memorial-van-damme-2016-fotofinishDurante il “Memorial Van Damme”, l’ultima prova dell’edizione 2016 della Diamond League, gli organizzatori hanno messo a confronto il keniota Nicholas Kipkoech, ottocentista con un personale di 1.43.37, con un piccolo gioiello della ricerca belga la Punch Powertrain Solar Beam, una vettura con un motore fotovoltatico capace di raggiungere una velocità di punta, una volta lanciata a piena potenza, di quasi 110 chilometri all’ora.
L’auto progettata per partecipare alla World Solar Challenge, una gara di endurance di quasi duemila chilometri, sarebbe dovuta essere sfavorita sulla breve distanza dei 600 metri scelta per la competizione, ma sul finale ha sovvertito i pronostici staccando Kipkoech, che su questa distanza vanta un personal best di 1.15.87, di una ventina di metri.
Questa volta la macchina ha battuto l’uomo per 1.13.11 contro 1.16.70.

Il video della gara

Share on

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: