Modena, Regionali Allievi. Vola il martello di Cipolli

Share on

Non ci fossero state alcune belle prove nel settore lanci, il livello delle prestazioni dei Campionati Regionali Allievi dell’Emilia-Romagna, conclusisi ieri a Modena, sarebbe stato assolutamente al di sotto della linea di galleggiamento.

Da sinistra: Marco Mozzi, Nicola Cipolli, Alessandro Casarini
Da sinistra: Marco Mozzi, Nicola Cipolli, Alessandro Casarini

Pochi iscritti (gli undici partenti nei 100 uomini dicono tutto) e molte vittorie con tempi con cui solo qualche anno fa non si sarebbe vinta nemmeno la seconda serie: insomma che la causa siano le vacanze estive troppo vicine o il calendario sbilanciato sulla prima parte di stagione, fatto sta che l’analisi dei risultati non porta a essere ottimisti.

Le note più liete sono arrivate dalla gabbia dei lanci, dove Nicola Cipolli (Fratellanza) ha messo la ciliegina sulla torta di una stagione che lo ha visto in continuo progresso, sfondando finalmente il muro dei 60 metri. Ad aumentare il valore della gara di Cipolli, va detto che il 60.06 dell’allievo del tandem Casarini-Mozzi aggiunge dieci centimetri all’annoso record della società modenese, stabilito nel 1992 da Daniele Vigini. E migliorare il record di un sodalizio come la Fratellanza, che in questa specialità ha una lunghissima tradizione non è cosa da tutti i giorni.
Vittoria modenese anche fra le ragazze con Lucilla Celeghini che ha conquistato il titolo con un lancio di 55.73, davanti a una Jessica Mazzola (Riccione Sessantadue) vicinissima al personale con 55.09 e a Elena Risi (Fratellanza), miglioratasi di quasi due metri a 53.92. Occhio al quarto posto di Aoyade Folorunso (già, buon sangue non mente…) che alla sua terza gara ha già messo a referto un 46.26 che…incuriosisce.
Nel disco Daria Soglia (Atl. Lugo) tira una fucilata da 38.51, migliora di quasi un metro il personal best ottenuto lo scorso anno a Reggio Emilia e vince per distacco: Giorgia Scaravella (Atl. Piacenza) si ferma a 31.19.
Il personale di Francesco Bertozzi, il giavellottista in forza alla Sacmi Imola, era fermo a 50.62 dai Tricolori Allievi di Milano 2015. Ieri l’allievo di Giuliana Amici non ha perso tempo e ha dato una bella spolverata al pb appena entrato in pedana: 52.36.

Daria Soglia
Daria Soglia

Nelle corse le cose migliori sono venute dai 200 metri Allievi, vinti da Attilio Dante (Self Reggio) che ha limato 15 centesimi al proprio primato scendendo a 22.50. Secondo gradino del podio in

comproprietà per il neofita del mezzo giro Stefano Bignami (Virtus Bologna) e l’imolese Enrico Ghilardini, entrambi a 23.14. Il “killer event” è andato a Samuele Nicosia (Self Reggio) in 50.62 davanti al piacentino David Palladini (Cinque Cerchi, 50.96), sceso per la prima volta sotto i 51 secondi.
Fra le ragazze doppietta 200/400, senza dover spingere troppo sull’acceleratore, per la lughese Sara Ronchini (25.36/59.09).

Dalle pedane dei salti in elevazione vanno segnalate la vittoria in coabitazione nell’alto a 1.91 di Pelagatti (Atl. Piacenza) e Sazzini (Virtus Bologna) e quella in solitaria nell’asta di Lucrezia Lavelli (Atl. Piacenza) che ha eguagliato il recentissimo personale a 3.50.

TUTTI I RISULTATI

Share on

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: