Milano. Campionati Regionali Junior e Promesse. 2^ giornata

Share on

Marco Lingua Foto Omega/Colombo
Marco Lingua
Foto Omega/Colombo

Quaranta titoli regionali assegnati tra Juniores e Promesse (cui aggiungere le maglie di campione lombardo Master nei 10.000 metri), la “martellata” di Marco Lingua, il Mennea Day per agonisti e amatori, per adulti e pure bambini: in sintesi è la seconda giornata dei Campionati Regionali individuali e di staffette Juniores e Promesse su pista allestita dal CP FIDAL Milano all’Arena Gianni Brera (la manifestazione era anche Campionato Provinciale Assoluto).

Partiamo dal picco tecnico della giornata, ovvero il 73.97 ottenuto dal piemontese e azzurro Marco Lingua(Asd Marco Lingua 4ever) nel martello, misura ottenuta alla terza prova (nulle le altre cinque, con un sesto tentativo ben oltre i 70 metri ma fuori settore). A proposito di martellisti si mette in mostra anche un’altra atleta piemontese, la campionessa nazionale Assoluta Francesca Massobrio (Fiamme Oro) , autrice di 61.74 (50.31 per Agata Gremi, junior dell’Atletica Brescia 1950), mentre con l’attrezzo maschile da 6 kg lo junior  Giacomo Proserpio (Lecco Colombo) si prende il titolo con 62.29. A proposito di lanci circoletto rosso pure per il 52.89 di Natalina Capoferri (Atl. Brescia 1950) nel disco: nei Campionati Regionali Promesse l’eptatleta Sveva Gerevini (Cremona Arvedi) fa invece doppietta (disco e giavellotto). Nel peso maschile Marco Govoni (Pro Sesto) si conferma con 15.85.

Natalina Capoferri
Natalina Capoferri

La seconda giornata dei Campionati Regionali Juniores e Promesse era valida anche come Mennea Day: sui 200 metri, oltre alle volate aperte a tutti, erano in programma anche tre serie agonistiche femminili e nove maschili. Tra gli uomini grande prova di  Roberto Rigali (Brixia 2014), che con 21.73 (-0.5) si prende il titolo regionale Promesse: alle sue spalle il 22.58 di Nzelibesse Kouassi (Pro Patria ARC Busto Arsizio), mentre dalla settima serie spunta il neocampione regionale Juniores Alessandro Dell’Acqua (Atl. Rovellasca) con 22.67 (+0.5). Al femminile l’ex campionessa italiana Under 20 dei 400 ostacoli Clarissa Pelizzola (NA Fanfulla) con 25.86 supera al fotofinish Francesca Virzì (Atl. Rovellasca), che si “consola” col titolo regionale Juniores, mentre terza con 26.16 èNicoletta Bagossi della Bracco (vento per tutte -0.3).

Ottimi riscontri dalla marcia, declinata sui 5 km: doppietta al femminile della Bracco con Valentina Trapletti autrice di 22:26.95 davanti a Sibilla Di Vincenz
o
(24:00.13); tra gli uomini vince Leonardo Dei Tos (Athletic Club 96 Bolzano) con 20:20.75, secondo l’allievo Davide Marchesi (Riccardi 1946) in 22:02.41. Nei salti bel 15.34 controvento (-1.7) del tripl
ista Dominique Rovetta Gasigwa (Brixia 2014).

Passando al mezzofondo, settore come la marcia condizarena-milanoionato dal caldo, da rimarcare l’assolo dell’under 23 Chiara Spagnoli (Atl. Brescia 1950), che dopo i 1500 vince pure i 5000 in 17:39.77 mentre tra gli uomini si impone a sorpresa il nome nuovo David Nikolli (Cento Torri Pavia, 15:06.11). Negli 800 in chiave lombarda sottolineiamo il 2:15.67 della promessa Ilaria Luzzana (Atl. Saletti) e soprattutto l’epilogo serratissimo della prima serie maschile, con otto atleti (sei under 20) sotto l’1:56 e Federico Maione (Cantù Atletica) che taglia per primo il traguardo in 1:53.90 su Leonardo Cuzzolin (Pro Sesto, 1:54.21) e Andrea Zoanni (Lecco Colombo, 1:54.36) bissando così il successo ottenuto il giorno precedente sul miglio metrico.

Fonte: Fidal Lombardia

Share on

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: