“Run, Jump & Throw”. Questa sera Rubiera festeggia il suo Campione

Share on

Stefano Baldini
Stefano Baldini

“Run, Jump & Throw”, il tradizionale meeting di casa a Scandiano, fa uno strappo alla regola e stasera si sposta di pochi chilometri per inaugurare la rinnovata pista di Rubiera.
Dopo i velocissimi lavori di restyling avvenuti durante l’estate,  l’impianto intitolato al “29 agosto 2004”, il giorno della vittoria del rubierese Stefano Baldini nella Maratona delle Olimpiadi di Atene, si presenta come uno dei migliori del reggiano Per celebrare questa “rinascita”, oltre che per assistere alle gare della giovane figlia Alessia, promettente Cadetta che spazia fra 300 e lungo, questa sera al campo di via della chiusa sarà presente anche il CT “in pectore” della nazionale azzurra.
Primo sparo alle 18.20 per i 60 metri ragazzi che aprono un programma gare piuttosto intenso, con un occhio di riguardo alle categorie giovanili, ma con alcune gare del settore assoluto dalle quali, in base alle starting list, è più che lecito aspettarsi buoni risultati.
Da questo punto di vista una delle gare più promettenti è il doppio giro maschile in cui il trentino Lorenzo Pilati (Atl. Val di Non e Sole) con 1.48.60 precede il friulano Mattia Picello (Atl. Brugnera Friulintagli, 1.49.09) e il portacolori della Fratellanza Riccardo Tamassia (1.49.23).
Buono anche il cast dei 3000 metri dove Leonardo Feletto (Atl. Brugnera), reduce dalla bella vittoria in 8.45 sulle siepi nel meeting internazionale patrocinato dal suo club, cercherà di migliorare il suo pb di 8.17.97  e dovrà controllare le ambizioni di vittoria di Stefano Ghenda (Biotekna Marcon), Walter Fauci (Fiamme Gialle Simoni) e Luca Placanico (Toscana Atletica).
Bel duello sui 1500 metri donne fra la reggiana Barbara Bressi (Self Montanari) e la pavullese Francesca Bertoni (Fratellanza), con le atlete di casa Proietti e

Zaynab Dosso
Zaynab Dosso

Cherciu a cercare un posto sul podio.
Sulla carta anche il 5000 donne dovrebbe risolversi negli ultimi metri visti i personali vicinissimi di Valentina Bernasconi (Atletica Mogliano, 16.51.56) e Martina Facciani (Corradini, 16.51.82).
Nei 100 metri donne spicca la presenza di Zaynab Dosso, la velocista che proprio su questa pista ha costruito i suoi titoli italiani e il quarto posto degli europei Allieve 2016. Sarà in grado di

tornare a correre sotto i 12″ dopo la non entusiasmante prova di sabato scorso a Caorle? In ogni caso dovrà spingere al massimo se vorrà vincere davanti ai suoi concittadini perchè nelle corsie a fianco alla sua troverà due avversarie del calibro di Federica Giannotti (Atl. Reggio, accredito 11.86) e Desola Oki (Cus Parma), Campionessa Europea Allieve 2016 sui 100 ostacoli.
Attenzione ai 300 Cadetti. Se Lorenzo Benati (Atl. Roma Acquacetosa) affronta una trasferta così lunga probabilmente ha nelle gambe un tempo inferiore al 36.23 che attualmente lo vede al quarto posto delle liste nazionali. Se così fosse potrebbe approfittare del “traino” il reggiano Simone Terenziani (Self Montanari) che attualmente vanta 37.68.
Il video promozionale della manifestazione (grazie a Athletics OnLine)

TUTTI GLI ISCRITTI

Share on

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: