Roma. Prima giornata degli individuali Cadetti

Share on

logo_Fidal_CRegionale LazioL’appuntamento con i Tricolori Cadetti si fa sempre più vicino e i risultati della categoria Cadetti sono sempre più sotto la lente d’ingrandimento per cercare di farsi un’idea su cosa succederà in Trentino. 
Dal Lazio, che con una scelta controcorrente rispetto al resto d’Italia ha messo in calendario al centro di questa settimana i Campionati Regionali, arrivano una serie di risultati molto interessanti di ragazzi che potrebbero essere protagonisti anche a Cles.
Grande serata per gli astisti. Ivan De Angelis (FF.GG. Simoni) che va a prendersi il titolo regionale a 4.30, 10 centimetri al di sotto del personale che lo mette in testa alle graduatorie nazionali, i suoi avversari si migliorano considerevolmente salendo fino a 3.90 per argento e bronzo. Più 50 centimetri per il reatino Tommaso Franceschini, più 35 per Niccolò Di Mario dell’Atl. Latina 80.
Tutto sotto i 37″ il podio dei 300 metri vinti da Marco Ricci (Atl.Velletri) in 36.31 davanti ad Andrea Campisano (Fiamme Gialle Simoni, 36.46) e Claudio Bisegna (Studentesca Rieti, 36.96), tutti e tre con il nuovo personale.
Molto combattuta la gara del disco che ha visto prevalere di soli 10 centimetri Simone Piepoli (Esercito Sport, 40.34) sul lanciatore della Studentesca Rieti Elmond Fejzulahi, mentre nel giavellotto ha spadroneggiato Leonardo Pitò (Olimpia Nettuno) che ha piantato l’attrezzo a 49.94, un metro e 70 centimetri oltre il vecchio personale.
Ritmo velocissimo per Fernando Arcangeli (Lib. Valmontone), campione laziale dei 5 chilometri di marcia in 23.58.65, quasi due minuti al di sotto del suo precedente limite, e altrettanto buona è stata l’andatura dei quattro velocisti della Caririeti (Giordano, Esposito, Cicconetti, Bisegna) che hanno portato il testimone al traguardo in 44.39.

stadio-della-farnesina-roma
Roma, Stadio della Farnesina

I 300 piani corsi in 40.25 da Chiara Gherardi (Atl. Giovanni Scavo 2000) sono stati indubbiamente uno dei migliori risultati della prima giornata in assoluto. Due titoli hanno preso la strada dei castelli romani grazie a due quattordicenni dell’Atletica Castelgandolfo-Albano: Livia Caldarini (Atl. Castelgandolfo) che sui 1000 metri si è migliorata di quasi un secondo correndo in 2.58.94 e Sara Porfiri che ha superato la quota di 1.59 (+1 cm sul pb).
Nei lanci vittorie sufficientemente facili per la pesista Sara Tonni (Atl. Vetralla, nuovo pb a 11.48) e per la martellista Ilaria De Paolis (FF.GG. Simoni) a cui è bastato arrivare a 47.11.

TUTTI I RISULTATI

Share on

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: