Verso Cles 2016. I Campioni Regionali dell’Emilia-Romagna

Share on

Jacopo Curti
Jacopo Curti

E’ stato un week end pieno di risultati notevoli quello che a Reggiolo (RE) ha assegnato i titoli under 15 dell’Emilia-Romagna.
Fra i ragazzi va segnalata la doppietta 1000/2000 di Jacopo Curti (Self Montanari Reggio Emilia) che ha dominato le due gare in 2.35.80 e 5.54.87. Il tempo sul chilometro, che migliora di quasi un secondo il suo precedente personale, lo pone al secondo posto delle graduatorie nazionali e fa di lui il favorito per il titolo se dovesse essere schierato in questa specialità: il capofila, il laziale Francesco Guerra, parteciperà alla gara sulla distanza doppia.
Dal mezzofondo arriva anche il gran tempo di Pietro Ofidiani (Atl. Piacenza) sui 1200 siepi. L’emiliano ha tolto quasi tre secondi al pb fatto registrare solo venti giorni fa e ora si prepara alla trasferta trentina con il peso del pronostico sulle spalle. Il crono di Reggiolo infatti lo pone al terzo posto delle graduatorie, ma il primo è “l’assopigliatutto” Guerra, il secondo il reggiano Curti…
Altri bis di vittorie sono arrivati anche da Tommaso Boiardi (Atl. Piacenza), primo negli 80 metri con 9.50 e nel lungo con un notevole 6.41 (quarto posto delle liste 2016) e dall’imolese Riccardo Dall’Olio che ha messo al collo l’oro dei 300 metri con e senza barriere correndo in 42.01 e 37.49.
Francesco Cavina (Atl. Ravenna) si conferma in buona forma eguagliando il fresco personale sui 100 ostacoli (13.86), mentre nell’asta Davide Tumbarello (Fratellanza) mette 20 centimetri in più al personale e sale a 3.90, a oggi la quarta prestazione 2016 della specialità.
Simon Zeudjo Tchiofo, con una gran botta all’ultimo lancio, è andato a 30 centimetri dal personale facendo volare il suo disco a 43.63. Quest’anno nessuno è arrivato più lontano di lui, riuscirà a migliorare in trentino il bronzo dello scorso anno a Sulmona?
La palma della migliore fra le Cadette va assegnata alla beniamina di casa, due volte sul gradino più alto delle due gare sugli 80 metri. Sui piani Giulia Guariello (Sintofarm) ha fermato i cronometri sul tempo di 10.26, fra le barriere ha eguagliato il pb di 11.60 che la mette al secondo posto delle entry list di Cles, a soli sei centesimi dalla vetta.
Poco da segnalare dal mezzofondo se non il titolo regionale sul chilometro andato a Francesca Vercalli (Atl. Reggio), un’atleta al primo anno di categoria che con 3.01.06 si migliora di più di

Giulia Guarriello
Giulia Guarriello

quattro secondi e avvicina moltissimo la top ten nazionale.
Dai salti è Camilla Pizzetti (Coop Nordest) l’unica a portare buone notizie: il suo 5.41, a quattro centimetri dal suo miglior risultato 2016, la conferma in buona forma e la mette nella posizione di poter aspirare a un posto in finale a Cles.
L’Atletica 75 Cattolica festeggia nei lanci portando a casa ben tre titoli regionali: Anita Bartolini eguaglia il pb a 11.71 nel peso, Vittoria Bacchini lo sposta 21 centimetri più in là nel disco arrivando a 28.87, mentre Olivia Maltoni rimane poco al di sotto dei suoi standard facendo atterrare il giavellotto a 42.17.
Ultima annotazione per il martello dove le cinque atlete iscritte hanno tutte superato il limite di partecipazione ai campionati italiani, con le prime tre che hanno piazzato misure all’interno della top ten nazionale. Oro a Laura Casadei (Riccione Sessantadue, 46.26), seconda piazza per Camilla Anselmi (Cinque Cerchi Piacenza, 43.55) e bronzo per Giada Ceccarelli (Endas Cesena, 42.00).

TUTTI I RISULTATI

Share on

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: