Cles 2016. I migliori iscritti della velocità

Share on

L’attesa è finita e questa notte sul sito della Fidal (vai) sono state pubblicate le entry list dei Campionati Italiani Cadetti 2016 che prenderanno il via a Cles nella Mattinata di sabato. 
In questa categoria tracciare un pronostico di quelli che potrebbero essere i possibili medagliati basandosi sulle liste di iscrizione è un’attività rischiosa, ma al netto di miglioramenti clamorosi e sfortune altrettanto conclamate, restano l’unico strumento per cercare di farsi un idea di ciò che potrebbe succedere in Trentino.
Per questo vogliamo giocare a redigere un ipotetica schedina, senza nessuna pretesa, su quelli che potrebbero essere le composizioni dei podi dei Tricolori Cadetti 2016.
Cominciamo dal settore velocità maschile e femminile.

Raffaele Di Maggio
Raffaele Di Maggio

80 metri Cadetti 
Record Italiano 8.92 Giovanni Galbieri  8.92 Rossano Veneto 7/9/2008

Le carte dicono che il siciliano Raffaele Di Maggio (Arci XIII dicembre) è l’unico che quest’anno sia riuscito a scendere sotto i 9″. Ma quelle stesse carte raccontano anche che quell’unico “sub nine” è stato realizzato a fine maggio e che l’ultima prestazione del ragazzo di Altofonte è un 9.38 sulla pista di Enna ostacolato da un uragano (-3.8). Va anche detto che il siciliano il giorno dopo ha tolto un secondo al personale sui 300 piani correndo un notevolissimo 36.0. Alle sue spalle il 9.13 del laziale Matteo Perugini (Atl Tarquinia ’90) è dello stesso periodo (5 giugno) e ai recenti regionali ha fermato il cronometro a 9.25. Da tenere d’occhio in questa prospettiva Enrico Sacin (Triveneto Trieste), atleta al primo anno nella categoria, che ha messo a segno il personale di 9.14 lo stesso giorno di Perugini e che recentemente ha corso per due volte in 9.17. Il friulano sembra il più in forma della compagnia ma andare oltre con le ipotesi è quasi impossibile. Ci proviamo lo stesso:  1) Di Maggio; 2) Sacin; 2) Perugini;
Lo scorso anno Lorenzo Paissan (Atl. Trento) vinse con 8.97, quest’anno molto probabilmente la prima cifra del tabellone sarà un 9.
Gli iscritti

Davide Re, detentore del record italiano under 15 sui 300 metri con 35.12
Davide Re, detentore del record italiano under 15 sui 300 metri con 35.12

300 metri Cadetti
Record Italiano 35.12 RE Davide-ALBRECHT Michael Roma-Fidenza 15/06/2014 11/10/2008
Questa potrebbe essere una delle gare più appassionanti di tutta la rassegna trentina. Il capofila stagionale è Francesco Rossi (Geas Sesto San Giovanni) che parte dal 35.80 realizzato il 2 giugno a Chiari, ma va detto che meno di due settimane fa su quella stessa pista il lombardo non è andato oltre un modesto 36.79 in occasione dei regionali. Pietro Marangon (CSI Fiamm Vicenza) invece si metterà sui blocchi con l’entusiasmo datogli dal 35.86 con cui ha vinto il titolo regionale e che è stato preceduto anche da un buon 36.18 a Rovereto. Situazione identica per Tommaso Mecozzi (Sport Atletica Fermo) che a Campobasso durante il Trofeo Musacchio di dieci giorni fa ha infilato un notevolissimo 36.03 che ne fa uno dei favoritissimi per le medaglie insieme al veneto.
Un occhiata dovranno darla anche allo specchietto retrovisore dove c’è il laziale Marco Ricci (Atletica Velletri) che recentemente è arrivato a 36.31 e che se dovesse limare ancora qualcosa potrebbe anche fare qualche brutta sorpresa.
Il nostro podio: 1) Marangon; 2) Mecozzi; 3) Rossi.
Lo scorso anno la vittoria andò al lombardo David Zobbio con 35.82. Condizioni meteo permettendo a Cles si potrebbe fare anche meglio.
Gli iscritti

80 metri Cadette
Record Italiano 9.75 ARCIONI Giulia Roma 28/05/2000
Da inizio stagione si sfidano a distanza e finalmente a Cles si troveranno faccia a faccia: la sarda Dalia Kaddari (Tespiense Quartu) e la piemontese Rebecca Menchini (Atl. Stronese) si

Dalia Kaddari
Dalia Kaddari

giocheranno il gradino più alto del podio sul filo dei centesimi. Sono loro due ad aver realizzato nove delle prime dieci prestazioni stagionali e pare veramente improbabile che possano esserci sorprese ed è anche molto difficile dire chi sarà davanti nella fotografia finale visto che nella loro ultima uscita hanno realizzato entrambe lo stesso tempo: 10.02.
Resta disponibile, almeno in teoria, il terzo gradino del podio che dovrebbe risolversi in un derby veneto fra Elisa Visentin (Biotekna Marcon, personale di 9.91) e Martina Prifti (Libertas Lupatotina) ferma al 9.8 manuale ottenuto a giugno, stesso mese in cui si è messa per l’ultima volta sui blocchi.
La “schedina”: 1)Kalliari; 2) Menchini; 3) Visentin.
Il titolo 2016 è finito a Eleonora Alberti (Nuova Atl. Varese) in 10.06, sabato quel tempo potrebbe non bastare nemmeno per una medaglia.
Gli iscritti

300 metri Cadette
Record Italiano 38.57 VANDI Elisabetta Fidenza 07/06/2015
E’ sempre difficile sbilanciarsi in previsioni sugli under 15, ma a meno di terremoti questa è una delle poche caselle già occupate nella lista dei titoli 2016.

elisabetta-vandi
Elisabetta Vandi

Con la Kaddari schierata sulla distanza breve Chiara Gherardi (Atl Giovanni Scavo 2000), numero due delle classifiche 2016 con 40.10, diventa la favorita assoluta per la vittoria anche per la prova di efficienza dimostrata ai regionali laziali correndo in 40.25. Pare molto difficile che possano insidiarla la lombarda Beatrice Invernizzi (Studentesca San Donato) che si presenta con il 40.49 ottenuto a giugno o la pugliese Francesca De Mitri (Folgore Brindisi) che ha corso in 40.59 a fine agosto. Potrebbe inserirsi invece nella lotta per le medaglie la bolzanina Federica Cavalli (S.A.F. Bolzano) che recentemente è scesa fino a 41.09 tempo che, se ripetuto potrebbe dare qualche dispiacere alle favorite.
Schedina difficile solo per le posizioni d’onore: 1) Gherardi; 2) De Mitri; 3) Cavalli.
A Sulmona 2015 Elisabetta Vandi (Avis Fano) eguagliò il 38.57 del suo record italiano. Certi fenomeni non si ripetono con continuità: non sarebbero fenomeni altrimenti.
Gli iscritti

Share on

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: