Cles 2016. Mezzofondiste e marciatrici al top

Share on

Questa volta a finire sotto la nostra lente d’ingrandimento sono le ragazze di mezzofondo e marcia. Riuscirà la Freezone Brescia a portare a casa una fantastica doppietta? Emma Silvestri e Ida Mastrangelo riusciranno a confermarsi? Proviamo a capirci qualcosa.

 

 

Marta Zenoni
Marta Zenoni

1000 metri Cadette
Record Italiano 2:44.24 ZENONI Marta Milano 24/04/2014
Questa è una delle specialità in cui almeno la zona geografica in cui andrà la maglia di campionessa italiana si può ipotizzare con una buona approssimazione: la Lombardia.
Favoritissima perchè mette ai nastri di partenza Sophia Favalli (Freezone Brescia) e Susanna Marsigliani, classe 2002 dell’Atletica Muggiò. Il 2.54.15 ottenuto circa un mese fa dalla bresciana è la prima di una lunga serie di ottime prestazioni ottenute durante l’anno che fanno di lei la nostra numero uno per la vittoria, ma la brianzola è poco distante ed è rimasta abbondantemente al di sotto dei 3′ anche durante l’ultima uscita agonistica.
Più distante la marchigiana Francesca Vallorani (Asa Ascoli) che ha un vantaggio di circa due secondi e mezzo sulla quarta che dovrebbe metterla al sicuro da sorprese, almeno nella teoria dei numeri.
La schedina: 1)Favalli; 2) Marsigliani; 3) Vallorani
Sul gradino più alto del podio di Sulmona 2015 salì un’altra lombarda, Laura Pellicoro (Pol. Besanese), con 3.02.17. L’anno prima una certa Marta Zenoni
Certe tradizioni sono dure a morire.
Le iscritte


2000 metri Cadette
Record Italiano 6:02.83 ZENONI Marta Chiari
02/06/2014
Ricordate quello che abbiamo detto sui 2000 metri maschili? Per Elisa Ducoli potrebbe essere una buona idea quella di mettersi in contatto con Francesco Guerra per procedere insieme ai riti propiziatori: lei è la nostra seconda certezza nel campo del mezzofondo.
Tredici secondi sono un distacco che, a nostro parere, mette la parola fine su qualunque tatticismo che le avversarie della talentuosa mezzofondista della Freezone Brescia possano mettere in campo per cercare di impensierirla. Inoltre la bresciana conosce già la sua avversaria più vicina, quella Alessia Zarbo tesserata in Costa Azzuzrra per il Club Esperance Antibes,  che ai regionali lombardi ha corso in 6.34.57. Al terzo posto delle liste c’è la toscana Lucrezia Misuri (Firenze Marathon), ma il suo 6.36.10 risale a giugno e nell’unica gara corsa a settembre la fiorentina si è fermata a 7.08.0. Sembrano attraversare un buon periodo invece Livia Caldarini (Libertas Castelgandolfo) che recentemente ha migliorato il PB sui 1000 metri e Katja Pattis (L.C. Bozen) che parte da un 6.39.22 ottenuto ad aprile a cui è andata molto vicina una decina di giorni fa.
Continuiamo col gioco: 1) Ducoli; 2) Zarbo; 3)Pattis o Caldarini. Troppo difficile scegliere.
Lo scorso anno Nadia Battocletti (Atl. Val di Non e Sole) fece il bis di titoli tricolori correndo in 6.26.71, quest’anno molto probabilmente sarà sulle tribune a godersi lo spettacolo.
Le iscritte

Il dream team della Freezone Brescia: Sophia Favalli (35) ed Elisa Ducoli (34)
Il dream team della Freezone Brescia: Sophia Favalli (35) ed Elisa Ducoli (34)

 

 

Emma Silvestri
Emma Silvestri

1200 siepi Cadette
Record Italiano 3:45.57 SILVESTRI Emma Fermo 29/05/2016
La prova generale c’è stata a inizio giugno al Trofeo Ceresini di Fidenza, il matinée di domenica stabilirà quale delle due protagoniste annunciate ha preparato meglio lo spettacolo vero e proprio.
Emma Silvestri (Collection Atletica Sambenedettese) arriva sulla linea di partenza con un biglietto da visita su cui fa bella mostra il titolo di “Campionessa uscente e primatista italiana”, Assia El Maazi (Runner Team 99 SBV) con la tranquillità di chi sa di essere in gran forma e che non ha niente da perdere. Una condizione ideale per la piemontese che correrà con un occhio a cercare di individuare qualche incertezza della Silvestri e l’altro a evitare sgradite sorprese dell’ultimo momento da parte della lombarda Anna Tosarini (G.P. Santi Nuova Olonio) o delle laziali Alexandra Le Erre (Libertas Castelgandolfo) e Roberta Cappiello (Esercito Sport & Giovani), staccate di qualche secondo ma non così lontane da permettere distrazioni.
Lanciamo i dadi del pronostico: 1) Silvestri (Record Italiano, noblesse oblige); 2) El Maazi; 3) Le Erre
A Sulmona, come abbiamo gia detto sopra, la maglia tricolore finì sulle spalle di Emma Silvestri  in 3.52.52.
Le iscritte

 

Marcia 3km Cadette

Ida Mastrangelo
Ida Mastrangelo

Record Italiano 13:16.67 STELLA Noemi Jesolo 05/10/2012
Nella marcia non si può mai dire, ma i distacchi sono abbastanza netti e aiutano a sbilanciarsi in una previsione. La tarantina Atletica Don Milani è una tradizionale fucina di talenti di questa

specialità e alla “mostra” trentina presenterà il suo ultimo prodotto, quella Ida Mastrangelo, già vincitrice lo scorso anno con 14.42.17 e che detiene sette delle prime dieci prestazioni del 2016.
Sara Buglisi (Sport Club Merano) è una trentina di secondi più indietro con il suo 14.33.96 e stacca di circa 15″ Angela Di Fabio della Tethys Chieti (14.49.80).
Avanzare previsioni diverse da questa non sembra francamente giustificabile.
Le iscritte

 

Share on

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: