Cles 2016. Lanciatrici in pedana. Chi andrà più lontano?

Share on

Siamo arrivati all’utimo capitolo della nostra lunga carrellata sui favoriti di Cles. E’ il turno delle lanciatrici. Quali saranno le ragazze che torneranno dal Trentino con un “gioiello” pesante di oro, argento o bronzo?

Getto del peso Cadette

Ludovica-Montanaro
Ludovica Montanaro

Record Italiano 16.80 GIAMPIETRO Sidney Borgo Valsugana 12/10/2014 
Ludovica Montanaro (Pietro Mennea Atletica Chieti) occupa le prime tre posizioni delle liste 2016 e ha un personale di 13.13 che risale a giugno. Sara Verteramo (Cus Torino) ha un personale di 12.39 fatto a metà settembre e occupa le posizioni dalla quarta alla sesta. Nessun’altra atleta in Italia quest’anno è riuscita a mettere un lancio nella graduatoria delle prime dieci prestazioni.
Ci sembra di poter azzardare che questa possa essere anche la classifica che verosimilmente scaturirà anche dalla gara di domani pomeriggio. Per il bronzo la faccenda è molto più complessa.
Camilla Cariboni (Pol. Bellano) e Alice Mina (Nuova Atl. Varese) sono al numero 3 e 4 con 11.79 e 11.78, ma la numero 5, Anita Bartolini (Atl. 75 Cattolica), ha piazzato il lancio da 11.71 del personale pochi giorni fa, mentre i migliori risultati delle lombarde risalgono alla primavera.
Per questo la nostra schedina è: 1)Montanaro; 2) Verteramo; 3) Bartolini.
Piccola curiosità: tutte le atlete che abbiamo citato, Montanaro esclusa, sono al primo anno di categoria.
Medaglia d’oro 2015: Anna Bonato (Liberttas S.A.N.P.) 13.31.

Le iscritte

Lancio del disco Cadette
Record Italiano 44.91 GIAMPIETRO Sidney Como 24/06/2014
Durante i campionati regionali veneti Diletta Fortuna (CSI Fiamm Vicenza) ha fatto volare lontano il suo disco, talmente lontano che quando è atterrato il rumore che ha prodotto ha anche messo la parola fine sulle ambizioni di tutte le sue avversarie. 40.24 sono una misura che lascia alle altre solo la lotta per le altre posizioni sul podio, non c’è margine di speranza.
Una di queste posizioni potrebbe essere assegnata ad Alessia Tinelli (U.S. Sangiorgese) che recentemente è cresciuta notevolmente fino ad arrivare a 34.23, l’altra potrebbe andare a quella che si sentirà più in forma fra Clelia D’Agostini della A.S. Foce Sanremo, molto forte anche nel peso, e Andrea Chiara Pozzi (Atl. Erba). Impossibile scegliere una fra le due: sono separate da sette centimetri ed entrambe hanno ottenuto il personale pochi giorni fa.
A Sulmona vinse Emma Peron (Atl. Marostica Vimar) con 38.28.

Le iscritte

Lancio del martello Cadette
Record Italiano 61.74 PRINETTI Lucia Modena 18/03/2012
Sara Zuccaro (Atl. Fabriano) quest’anno ha superato per ben 5 volte la linea dei 50 metri con una punta a 53.71. Per questo, anche se la sua ultima uscita è stata tuttaltro che positiva (47.39 ad

Lancio-del- martello-Lucia-Prinetti-Anzalapaya
Lucia Prinetti Anzalapaya

Ancona il 17 settembre), dobbiamo riservarle la prima posizione della nostra schedina. Al numero due delle graduatorie figura l’unica altra martellista under 15 in grado di superare i 50: Ilaria De Paolis (Fiamme Gialle Simoni) che quest’anno ha lanciato per due volte a 50.28. La De Paolis dovrebbe occupare la seconda casella, ma dobbiamo dire che le ultime prove di Paola Castaldi (Pro Patria Busto Arsizio)sono sembrate più convincenti anche se non è ancora riuscita a superare la fatidica fettuccia. Outsider che ci pare molto in forma Serena Della Valentina (Biotekna Marcon), una che potrebbe facilmente approfittare di qualche errore delle avversarie che la precedono.
La schedina: 1) Zuccaro; 2) Castaldi; 3) Della Valentina.
Vittoria 2015 per Isabella Martinis (Atl Malignani Udine) con 56.78.

Le iscritte

 

Lancio-del- giavellotto-Carolina-Visca
Carolina Visca

Lancio del giavellotto Cadette
Record Italiano 60.47 VISCA Carolina Roma 18/10/2015 
Consiglio gratuito per tutti quelli che si troveranno a Cles: sceglietevi un posto comodo, con una buona visuale e godetevi il giavellotto Cadette. Potrebbe essere la gara agonisticamente più “tirata” di tutti i campionati.
Federica Botter (Atl. Brugnera Friulintagli) e Milena Busi (Libertas Sacile) hanno gareggiato insieme tutto l’anno sui campi del nord-est, a volte ha prevalso l’una a volte l’altra. domenica mattina alle 8.45, orario quantomai sgradito ai lanciatori ma tant’è, si affronteranno nell’ultima e più importante gara dell’anno. Sono moltissime le variabili che potrebbero influenzare il risultato e l’unico dato che abbiamo a disposizione sono i risultati di settembre: Busi ha fatto il personale di 49.91, Botter è incappata in una giornata storta a Majano il 3 settembre e il suo giavellotto è andato poco oltre i 38 metri. Ovvio che la prima parta favorita.
Per il terzo posto sul podio Eleonora Morbin (Cus Padova), si fa preferire di poco a Olivia Maltoni dell'(Atl. 75 Cattolica). Abbiamo detto di poco…
Il giavellotto ad andare più lontano lo scorso anno fu quello di una certa Carolina Visca. 59.20, così, tanto per gradire

Share on

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: