Cles 2016. Le Cadette volano molto in alto e molto lontano

Share on

Andiamo a scoprire le protagoniste dei salti femminili.

Salto in alto Cadette

Rebecca Pavan
Rebecca Pavan

Record Italiano 1.85 VALLORTIGARA Elena Lignano S. 28/09/2006
Il salto in alto è una delle poche specialità della nostra atletica che attraversa un periodo di buona salute e anche le misure d’iscrizione delle under 15 a Cles sembrano confermare questa tendenza.
Il record italiano di Elena Vallortigara compie 10 anni e non sembra correre pericoli, ma in cima alle graduatorie stagionali c’è una giovane veneta talentuosa: Rebecca Pavan (Libertas Rossetto Lugagnano), una che sa già come si vince un titolo italiano (lo ha già fatto lo scorso anno a Sulmona con 1.71), che ha un personale di 1.75 e che è stata capace per ben 8 volte quest’anno di andare al di sopra di 1.70.
Ovvio che sia la favoritissima per il titolo, ma non potrà permettersi troppe distrazioni: alle sue spalle Gloria Polotto (Cus Pavia, 1.68 di PB) e Benedetta Trillini (Atl. Osimo), recentemente miglioratasi fino a 1.67, aspettano soltanto un suo errore per cercare di farle qualche sorpresa. La classifica è comunque strettissima nelle posizioni di rincalzo e per l’alto la regola è sempre quella:
“Primo, sbagliare poco”.
La schedina: 1) Pavan; 2) Trillini; 3) Polotto

Le iscritte

 

Salto con l’asta Cadette
Record Italiano 3.65 SEMERARO Francesca Statte 05/05/2012
“Primo, sbagliare poco” è lo stesso consiglio che dovrà seguire la pretendente al titolo dell’asta, gara in cui la situazione è a dir poco fluida.
Francesca Zafrani (2S Atletica Spoleto) ha fatto una prima parte di stagione spettacolare, fino ad arrivare ai primi di maggio 5 centimetri dal primato italiano della tarantina Semeraro. Tuttavia

Francesca Zafrani
Francesca Zafrani

non si hanno sue notizie agonistiche dal 22 luglio quando superò 3.40 sulla pedana di Orvieto. Come sia andata la sua preparazione di questi tricolori non possiamo saperlo e per questo la lasciamo fuori dalla nostra schedina in cui sarebbe altrimenti certamente favorita.
Per questo la nostra numero 1 per il titolo diventa Laura Pirovano (Atl. Monza) che si presenta con un  personale di 3.50 e che soprattutto è stata regolare a ottimi livelli per tutta la stagione.
Un occhio di riguardo va all’altoatesina Nathalie Koffler (Asv Lana) che ha messo a segno un paio di buone misure in questo finale di stagione e che molto probabilmente si giocherà una medaglia al fotofinish con Emily Chiusolo (Sportrace Roma).
L’oro 2015 di Sulmona finì al collo di Maria Roberta Gherca (Atl. Velletri) che chiuse la gara a 3.50.

Le iscritte

 

Simona La Mantia
Simona La Mantia

Salto in lungo Cadette

Record Italiano 6.11 LA MANTIA Simona Palermo 06/05/1998
Anche il lungo presenta una situazione analoga a quella delle acrobate dell’asta. La comasca Irene Masiero per tutta la prima parte di stagione ha messo a referto salti piuttosto lunghi con una “punta” a 5.63 a fine maggio. La sua seconda parte di stagione fino ad ora invece non è stata altrettanto brillante e questo porta a rimescolare completamente le carte.
La quattordicenne  Greta Fraraccio (Atl. Isernia) è in fase di crescita e a metà settembre ha piazzato un 5.54 che potrebbe essere sufficiente per fare il bottino pieno a Cles, stessa misura che Benedetta De Pasquale ( Atl. Latina 80) ha fatto registrare a luglio.
Pronostico quanto mai difficile per i motivi che abbiamo detto e perchè subito dietro si trovano Veronica Zanon (Atl. Galliera Veneta) a 5.52 e l

Alice Rodiani
Alice Rodiani

a  parmigiana Camilla Pizzetti (Coop Consumatori Nordest), 5.45 di primato e numero due fra le iscritte per quanto riguarda le prestazioni di settembre.
La buttiamo là azzardando moltissimo : 1) Fraraccio; 2) Zanon; 3) Pizzetti.
Nel 2015 la più “lunga” fu proprio Veronica Zanon con un gran balzo da 5.71.

Salto Triplo Cadette
Record Italiano 12.71 LA MANTIA Simona Trapani 25/06/1998
Alice Rodiani (Atl. I gonzaga Mantova) guarda tutte le sue avversarie dall’alto del metro di vantaggio che la rende abbastanza tranquilla su quello che sarà l’esito della gara. La sua è stata una stagione di ottimo livello in entrambi i salti in estensione, ma nell’hop, step&jump la lombarda è assolutamente la dominatrice incontrastata da quando vinse il titolo cadette 2015. A nostro parere, almeno per quest’anno, resta incontrastabile.
A cercare di spartirsi il resto della torta saranno Chiara Galvani (Atl. Valpolicella) che ha un accredito di 11.67, Federica Chiodo (Atl. Estrada, 11.65 di pb) e Federica Ottoveggio (2002 delle Fiamme Gialle Simoni) che cercherà di migliorare il suo 11.60. Azzardare due volte di seguito sarebbe veramente troppo, ma vogliamo segnalare che forse potrebbe arrivare una sorpresa da un’altra ragazza al primo anno di categoria: l’aretina Giulia Mazzini (Alga Atletica) che a metà settembre è arrivata a 11.50. Non si sa mai.
Le iscritte

Share on

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: