Cles 2016. Chi non salta…Quali saranno i migliori Cadetti del settore salti?

Share on

Salti, salti, salti. Le nostre previsioni sulle gare dei Cadetti con i piedi a molla. Cadranno i record italiani di alto e asta?

Salto in Alto Cadetti

collins-egbo-3
Collins Egbo

Record Italiano 2.07 LARI Filippo Jesolo 07/10/2012
L’analisi di questa gara ha due punti fermi. Primo: Collins Egbo (Libertas Sanvitese) sarà il Campione Italiano 2016 di Salto in alto.  Secondo: l’assenza di Pusceddù, numero due delle liste stagionali, rende molto più che difficile ipotizzare quale potrebbe essere l’esatta composizione del podio.
Il friulano di Nigeria si presenta a Cles con uno stratosferico 2.06 e durante i regionali solo per poco non è riuscito ad aggiungere due centimetri al record italiano under 15. Inoltre, in questa stagione ha superato per ben otto volte il metro e novanta, la quota che rappresenta il personale di Liyu Scarlassara (CSI Fiamm Vicenza), secondo delle entry list.
Come dicevano sopra il grande assente, per motivi che purtroppo non conosciamo, sarà Lorenzo Pusceddù (Atletica Gaglianico) l’unico oltre al friulano ad aver superato i 2 metri durante l’anno. Un’assenza che toglie indubbiamente un po’ di pepe alla competizione dal punto di vista tecnico ma che la rende forse anche più appassionante da quello agonistico. La situazione di partenza, infatti, vede sei atleti in sei centimetri dalla seconda alla settima posizione. Assegnata a priori la vittoria, gli altri piazzamenti sono un terno al lotto, ma pensiamo che si potrebbe giocare sulla ruota di Venezia, anzi di Vicenza. Scarlassara e il suo compagno di club Edoardo Pisani sono i nostri favoriti per le posizioni d’onore. Non necessariamente in quest’ordine.
A Sulmona 2015 il più alto di tutti fu Francesco Ruzza (Biotekna Marcon) con 2.05.

Gli iscritti

 

Salto con l’asta Cadetti
Record Italiano 4.56 COLELLA Luigi Roberto Foggia 06/07/2011
Pronti, via e domattina alle 9 tutti gli spettatori dello stadio di Cles saranno con il naso all’insù per seguire il duello fra il campano Simone Cerbo (Atletica Aurora) accreditato di 4.50 e Ivan De

Simone Cerbo
Simone Cerbo

Angelis, il portacolori delle Fiamme Gialle Simoni che a febbraio durante una gara indoor è stato capace di portare il record italiano a 4.60, 4 centimetri in più del record italiano all’aperto.
Anche in questo caso la domanda da porsi non è solo su chi salirà più in alto, ma se riuscirà a riscrivere le graduatorie all time della specialità.
Il bronzo è l’unica medaglia che sembra ancora a disposizione e ha diversi pretendenti: a guidare la fila c’è Andrea Dall’Olio (Atletica Chiari) che parte da quattro metri ma che recentemente non ha entusiasmato; poi tre ragazzi recentemente cresciuti fino a 3.90, Tumbarello (Fratellanza Modena), Franceschini (Studentesca Rieti) e Di Niccolò (Atl. Latina 80).
Recentissimo anche il 3.85 di Mattia Cappelli (Atl. Brusaporto).
Mettendo la mano nel sacchetto dei numeri di questa “tombola” il primo a uscire è quello di Cerbo, il secondo quello di De Angelis, il terzo…
Lo scorso anno per vincere Quachi Pierre Clavier Ahoua (100 torri Vigevano) dovette arrampicarsi a 4 metri.

Gli Iscritti

 

Tommaso Boiardi
Tommaso Boiardi

Salto in lungo Cadetti
Record Italiano 7.52 HOWE Andrew Fano 07/10/2000
Luca Ciavone (Atletica Isernia) ha scritto per sei volte il suo nome nella lista dei migliori dieci risultati della stagione con un picco a 6.91 ottenuto a Campobasso poco meno di un mese fa. E’ naturale perciò che i riflettori siano tutti puntati su di lui. Il compito di cercare di rubargli la scena tocca al rappresentante della lombardia, Ion Soltan (Atl Concesio), che nel 2016 è arrivato a 6.79 con +2.4 di vento e 10 centimetri più indietro senza l’aiuto di Eolo. Non sarà cosa facile visto che il molisano è rimasto costante intorno a 6.60 per tutta la stagione.
Per il bronzo la sfida dovrebbe essere fra Simone Dal Zilio (Gemonatletica) e Tommaso Boiardi (Atl. Piacenza)
La schedina: 1) Ciavone; 2) Soltan; 3) Boiardi.
Lo scorso anno il migliore di tutti fu Alessandro Marasco (Ideatletica Aurora) che atterrò a 6.67.

Gli iscritti

 

Salto Triplo Cadetti
Record Italiano 15.10 HOWE Andrew Rieti 24/10/2000
Il molisano Ciavone guida anche questa graduatoria, ma ai campionati cadetti si può partecipare a una sola gara individuale. Questo fa sì che la gara per il titolo diventi una corsa a due fra il “primo anno” piemontese Davide Favro (Atl. Gaglianico) e il veneto Michele Bertoldo (U.S. Summano). Entrambi si sono migliorati durante i regionali (Favro addirittura di 53 centimetri) ed entrambi sembrano in buona forma. La nostra scelta per il pronostico per la vittoria cade sul veneto, ma solo per la sua maggiore continuità intorno ai 13.50.

Andrew Howe
Andrew Howe

Per il terzo posto si candida il pugliese Davide Luigi Barone che parte con un  accredito di 13.45.
Il titolo 2015 fu appannaggio di Salvatore Angelozzi (Atl. Gran Sasso) che arrivò a 14.05 sulla sabbia di Sulmona.

Gli iscritti

Share on

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: