Al via gli invernali di lanci. Panoramica dalle regioni

Share on

Nello scorso fine settimana è ripartita anche l’attività all’aperto con l’appuntamento con la prima fase dei Campionati Italiani Invernali di Lanci. Affiancati, in alcuni casi,  da gare di contorno dedicate alle categorie Cadetti.
Monia Cantarella

CALABRIA – Non si può certo affermare che il campo di Cosenza fosse affollato per questo primo appuntamento del 2017: a referto sono finiti soltanto dodici risultati.
Le cose migliori sono state il 43.73 nel disco della reggina Monia Cantarella (alla prima gara con la maglia della Libertas Cus Perugia dopo cinque anni a Rieti) e il 49.26 nel martello del cadetto dell’Atletica Olympus  Alessandro Raneri, personale uguagliato.

TUTTI I RISULTATI DI COSENZA

EMILIA-ROMAGNA – Sono stati soprattutto i lanciatori del Cus Parma a mettersi in mostra in questa prima fase degli invernali in programma a Modena.
Sara Fantini inizia alla grande il 2017 facendo atterrare il suo martello a 60.23 al quinto tentativo mentre Simon Zeudjo Tchofo, campione italiano Cadetti a Cles, debutta fra gli under 18 con una bella spallata che spedisce il disco da 1.750 a 41.22.
Il giavellotto che vola più lontano è quello di Dario Saltini, al debutto con la maglia della Fratellanza, che finisce a 54.79 e lascia dieci centimetri più indietro Ankit Kumar (Cus Parma) che si migliora di quasi due metri e mezzo e si aggiudica la categoria giovanile. Fra le donne la vittoria va a Chiara Bergia (SSV Brixen) che va a una cinquantina di centimetri dal PB con un lancio di 46.24, nella gara Allieve/junior ad avere la meglio è la santarcangiolese Emanuela Casadei (Self Reggio, 37.76) su Olivia Maltoni (Atl. 75 Cattolica, 36.47).

TUTTI I RISULTATI DI MODENA

Mauro Fraresso

LAZIO – Diverse le prestazioni interessanti fatte registrare allo stadio della Farnesina. Il finanziere trevigiano Mauro Fraresso si dimentica che il calendario è arrivato soltanto a gennaio e spara una cannonata che spinge il suo giavellotto a 72.43, circa mezzo metro al di sotto del personale. Stessa situazione per Carolina Visca che piazza un miglior lancio da 52.76 che fa sperare bene per il futuro. Bene anche la martellista Cecilia Desideri (Caririeti) che prenota un posto nella finale nazionale andando a una spanna dal PB con una botta da 52.33. Nel martello giovanile è invece Andrea Proietti (Caririeti) a disintegrare il personale: il reatino sfiora i 60 metri (59.62) e si migliora di oltre quattro metri rispetto alle sue prove con l’attrezzo da sei chilogrammi effettuate da Allievo. Bene anche Omar Chirico (Fiamme Gialle Simoni) che arriva a 56.77.
Patrizio Di Blasio (Biotekna Marcon , 65.63) e Tiziano Di Blasio (Futura Roma, 61.93) sono saliti sul gradino più alto del podio del martello Seniores e Promesse.
Poco più di un allenamento il 50.21 con cui Valentina Anniballi (Esercito) si è imposta nella gara del disco donne.

TUTTI I RISULTATI DI ROMA

LIGURIA – Il risultato più eclatante che arriva da Genova sono i nove metri di miglioramento nel martello cadetti di Davide Costa. All’ultimo passaggio in pedana il lanciatore della Trionfo Ligure ha infilato una bomba da 58.46, una misura che lo scorso anno lo avrebbe posto comodamente al comando delle graduatorie nazionali. La strada verso i Campionati Italiani è ancora lunghissima, è più che lecito aspettarsi che il giovanissimo genovese possa fare ancora di più.

TUTTI I RISULTATI DI GENOVA

Marco Lingua

LOMBARDIA – La “martellata” da 73.98 di Marco Lingua è indubbiamente il miglior risultato della due giorni di lanci tenutasi al Centro Sportivo Saini di Milano. A fargli da scudiero sul podio il giovanissimo Giacomo Proserpio (Atl. Lecco) che ha aggiunto un paio di centimetri al personale con l’attrezzo da sette chili (58.01).
Nella gara under 18 si sono registrati i considerevoli miglioramenti di Gregory Falconi (G.A. Vertovese, 59.92) e di Nicolas Brighenti (Arvedi Cremona, 55.50): entrambi hanno aggiunto circa quattro metri ai loro precedenti limiti personali.
Sara Zabarino (California Sport &Fitness Vercelli) ha aperto benissimo la stagione 2017 spedendo il suo giavellotto molto vicino alla linea dei 50 metri (49.66) e altrettanto ha fatto il discobolo cremonese Luca Masseroni (Arvedi) che si è migliorato di quasi un metro arrivando a 48.02.

MILANO PRIMA GIORNATA

MILANO SECONDA GIORNATA

MARCHE – Gli specialisti marchigiani dei lanci lunghi sono stati ospiti della Collection Atletica di San Benedetto del Tronto per la prima fase regionale degli invernali svoltasi domenica scorsa.
I migliori risultati sono arrivati dalla pedana del martello dove l’allievo Giorgio Olivieri (Tam Marche) si è praticamente assicurato la finale nazionale giovanile grazie al suo lancio vincente di 59.44 e altrettanto ha fatto la juniores pescarese Alessia Beneduce (Aterno) che è arrivata a 54.37. Da segnalare anche il secondo posto della campionessa italiana cadette 2016 Sara Zuccaro (Atl. Fabriano) che ha piazzato un ottimo 46.56.
Molto bene anche lo juniores Gabriele Rossi Sabatini (Tam Marche) che ha fatto volare il suo disco da 1.750 a 48.34.

TUTTI I RISULTATI DI SAN BENEDETTO DEL TRONTO

VENETO – Sono stati soprattutto i giavellottisti in evidenza al San Giuliano di Mestre nel fine settimana.
Paola Padovan (Assindustria Sport Padova) apre il nuovo anno con una bordata da 54.29, a soli 70 centimetri dal personale ottenuto lo scorso anno a Tunisi, Il carabiniere Antonio Fent invece arriva a 70.44. Nella pedana del disco la vicentina Laura Bordignon (Fiamme Azzurre) piazza sei lanci nei pressi della fettuccia dei 50 metri con un picco da 51.62.

TUTTI I RISULTATI DI MESTRE

Paola Padovan

Nel momento in cui pubblichiamo questo articolo non sono ancora stati resi noti i risultati di Basilicata, Campania (in calendario le gare di martello il 15 gennaio a Salerno, disco e giavellotto si terranno il 29), Puglia e Sicilia. Le prove in programma a Teramo e Campobasso sono state rinviate a data da destinarsi, mentre i lanciatori di Friuli, Piemonte, Sardegna, Toscana e Umbria scenderanno in gara per la prima volta nel prossimo fine settimana.

Tutte le foto sono state reperite tramite la ricerca immagini di Google e, ove possibile, è stato segnalato l'autore. Se non diversamente indicato sono da attribuire a Colombo/Fidal.
Qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimosse 

 

Share on

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: