CdS Allievi, seconda giornata. Scotti concede il bis

Share on

Va in archivio la prima fase dei CdS under 18 con due prestazioni eccezionali di Edoardo Scotti che guida un bel gruppo di giovani di talento. E ora? Ora si attende settembre e la seconda fase

 

Edoardo Scotti

La prima fase dei CdS under 18 dell’Emilia-Romagna passa agli annali con il sigillo di Edoardo Scotti.
Dopo la splendida galoppata solitaria del primo giorno nel “killer event” ci si chiedeva quanto avrebbe saputo fare sul mezzo giro il lodigiano del Cus Parma. La sua risposta è stata perentoria: un 21.81 corso con un’apparente facilità impressionante, 68 centesimi meglio del suo personale indoor e un secondo sotto il suo pb all’aperto che risaliva allo scorso anno. Due giorni, due  prestazioni monstre per il ragazzo del Cus Parma che fa parte di quella pattuglia di Ufo che fa base a Fidenza.
Dopo di lui il deserto? Assolutamente no, anche se la seconda giornata di questa tappa dei societari non è stata all’altezza di quella che l’ha preceduta.
Gli 800 uomini hanno riproposto, con lo stesso esito di classifica, il duello del sabato sui 1500 metri: Arena (Cus Parma, 1.56.17) batte Curti (Self Reggio, 1.56.55). Il bronzo va a Barbieri (Fratellanza) che con 1.59. 61 chiude la lista degli atleti in grado di scendere sotto il ritmo di un minuto al giro.
Parmigiani, anzi parmigiane, sugli scudi anche nel settore salti con Camilla Pizzetti che al primo tentativo migliora il personale atterrando a 5.56 e si assicura la vittoria davanti a Bianca Mantovani (Fratellanza) che si ferma a 5.47 e  Sofia Zanotti (Atl. Lugo) che scrive 5.30 sul tabellone.
Il virtussino bolognese Ronaldo Wickremasinghe e il parmigiano  Simon Zeudjo Tchofo partivano con accrediti che non permette

Ronaldo Wickremasinghe

vano di ipotizzare un esito diverso per il concorso del getto del peso: 16.40 per la “V Nera”, 14.60 per il cussino specialista del lancio del disco. Molto staccati tutti gli altri.
Andrea Boga, responsabile del settore lanci dell’Atletica 75 Cattolica, può essere più che soddisfatto del bottino raccolto dalle sue allieve in questa trasferta emiliana.
Vittoria Bacchini aggiunge quasi due metri al personale e vince il disco con 34.50. Olivia Maltoni migliora il pb al primo turno (37.67) e resta in vetta alla classifica senza grossi patemi fino al sesto tentativo di Veronica Castellani (Impresa Po). La lanciatrice in maglia verde all’ultimo passaggio in pedana fa volare a lungo il suo giavellotto, ma non basta. Concede alla romagnola sette centimetri e con questi la vittoria.

TUTTI I RISULTATI

Share on

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: